Ricordiamo che G2A è un negozio online polacco specializzato nel commercio di chiavi di attivazione per videogiochi . Gli utenti possono ottenere molti titoli per i tassi ben al di sotto di quelli applicati ai negozi più tradizionali come Steam, ad esempio. Nel corso degli anni, studi indipendenti hanno pubblicamente criticato le pratiche commerciali di G2A . I commenti sono piuttosto evocativi dal momento che gli sviluppatori hanno persino chiamato i giocatori a hackerare i loro giochi piuttosto che comprarli sul sito polacco. 

Preoccupato per la sua immagine, G2A ha cercato di diffondere la sua visione delle cose ma, ancora una volta, le pratiche sono più che dubbiose. In effetti, i media hanno ricevuto un’e-mail ( vedi i tweet qui sotto ) piuttosto sorprendente dalla compagnia. Quest’ultimo offre direttamente ai siti in questione la pubblicazione di un articolo volto a ripristinare ”  la verità  ” sulle chiavi di gioco rubate . Tranne che l’articolo in questione è già stato scritto da G2A …

Una propaganda mal organizzata

Ecco un estratto dall’email G2A inviata ai media: ”  Abbiamo scritto un articolo imparziale sulla vendita di chiavi rubate sui mercati è quasi impossibile e vogliamo pubblicarlo sul TUO sito senza che venga menzionato come sponsorizzato o in collaborazione con G2A. È una critica giusta e trasparente al problema della rivendita delle chiavi rubate  . ” 

Di fronte a un tale scandalo, G2A ha rapidamente preso la parola per spiegare che questa e-mail era stata inviata da ”  un dipendente senza alcuna autorizzazione  “ , prima di aggiungere che si trattava di una pratica ”  inaccettabile  “. G2Aè stato accusato di molti reati in passato, come ottenere chiavi tramite carte di credito rubate o l’acquisto di annunci pubblicitari su Google al fine di passare il suo profilo del gioco Discendentiprima della pagina ufficiale del gioco (che il creatore non ha nessuna commissione per le vendite fatte nel negozio polacco). 

Secondo il sito web di Kotaku , l’impiegato menzionato nella risposta ufficiale non desiderava essere intervistato al momento. Comunque, non è con questo nuovo business che G2A segnerà punti con professionisti nel campo e con i giocatori. 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami