Di fronte alla barriera linguistica, Google Translate si rivela un ottimo strumento. Inoltre, quando la fotocamera dello smartphone, una volta attivata tramite l’app, è in grado di tradurre immediatamente una lingua completamente estranea. Esercitati durante un viaggio in una terra lontana in cui la lingua locale ti è sconosciuta. Ancora più pratico, dal momento che Google Translate non richiede in questo tipo di casi alcuna connessione Internet.

88 lingue di origine

Per continuare a offrire un’esperienza sempre più completa ai suoi utenti, la società Mountain View ha deciso di aggiornare il suo strumento aggiungendo più di sessanta lingue, dall’arabo all’hindi, al malese, al tailandese e Vietnamita, in un comunicato stampa ufficiale . Pertanto, il totale delle lingue di origine ammonta a 88 , in grado di essere tradotto in più di cento lingue del nostro pianeta (trova qui l’ elenco completo ). Il numero di combinazioni possibili è quasi irrilevante.

Nuove funzionalità

Un’altra novità aggiunta dalla multinazionale americana, l’opzione ”  Rileva la lingua  “. Esempio: hai a che fare con un testo di cui non riconosci la lingua. Attivando questa funzione, Google ti fornirà la risposta e la tradurrà nel modo migliore. Il gruppo californiano ha anche integrato la tecnologia Neural Machine Translation (NMT), che esegue traduzioni più accurate e riduce gli errori dal 55 all’85 percento, a seconda delle lingue selezionate. 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami