Dall’uscita di Nintendo Switch , diversi gruppi di hacker si sono attirati ​​per sbloccare il suo kernel, che è arrivato pochi mesi dopo il lancio della console. Gli sviluppatori hanno quindi impiegato due anni per creare una porta per Android sullo Switch . Dopo diverse settimane di modifiche, finalmente arriva la prima ROM pubblica.

Nintendo Switch: presto potrai eseguire il flashing di una ROM Android

Infine, questa prima ROM pubblica per  la switch non si basa su una versione beta di Android Q . Il portage è piuttosto una versione di LineageOS 15.1 (Android Oreo 8.1) progettata per Nvidia Shield TV . Va ricordato che il box TV Android condivide lo stesso chip Tegra X1 del Nintendo Switch. Gli sviluppatori di questo hack hanno pubblicato una guida semplificata sul forum XDA-Developers per guidare gli utenti passo dopo passo. Tutto ciò che manca sono il firmware e i file necessari per eseguire il flashing della ROM Android.

L’installazione viene eseguita su una scheda SD separata, con la possibilità di avviare la console da lì. Ciò significa che sarà ancora possibile sfruttare l’ecosistema di base dello switch , poiché i dati nella memoria interna non vengono eliminati durante il processo. Tuttavia, prima di intraprendere questa avventura, va notato che Nintendo non è a favore dei moder che modificano la console in un modo o nell’altro. Ad esempio, potresti perdere il diritto di accedere al servizio Nintendo Switch Online.

Per quanto riguarda i file di installazione attualmente mancanti, gli sviluppatori promettono di andare online nei prossimi 5 giorni.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami