Sony non abbandona la realtà virtuale. Il produttore e l’editore hanno infatti depositato una serie di brevetti, pubblicati dal sito Inverse, che descrivono tecnologie che potrebbero essere integrate in PS VR 2 che verranno rilasciate per la PS5. Descriviamo i dettagli più importanti di seguito. Tieni presente che ciò dimostra che lo sviluppo di PS VR 2 è in corso, ma tutte le funzionalità su cui il gruppo lavora non necessariamente finirà sul prodotto finale.

PS VR 2 per PS5,

La prima grande innovazione prevista, il PS VR 2 sarebbe wireless. Basta cavi, dovrebbe portare un miglior comfort di utilizzo. La batteria offre una durata della batteria di 5 ore. Prevediamo una definizione di 2550 x 1440 pixel e una frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Viene anche menzionato un campo visivo di 220 gradi. Un brevetto descrive anche un sistema di rendering foveale che riduce drasticamente il tempo di visualizzazione della grafica concentrandosi principalmente su ciò che il giocatore vede prima direttamente, poi nella sua visione periferica.

PS VR 2 trarrebbe beneficio dai sensori giroscopici per rilevare i movimenti della testa dei giocatori e una migliore funzionalità di eye-tracking per seguire l’occhio. Opzioni che dovrebbero risolvere, o almeno indebolire, uno dei difetti principali di questo tipo di cuffie da realtà virtuale: Motion Sickness che può causare su alcuni utenti, che perde la nozione di spazio e di equilibrio. Allo stesso modo, uno strumento dovrebbe anche aiutare a ridurre l’affaticamento degli occhi.

Se tutto questo è veramente proposto su questo PS VR 2, Sony potrebbe rivoluzionare l’esperienza della realtà virtuale. Ma possiamo aspettarci un prezzo salato considerando tutti questi miglioramenti. Il primo PS VR sarà compatibile con PS5, che verrà lanciato sicuramente verso la fine del 2020. Il PS VR 2 potrebbe essere commercializzato successivamente e non all’uscita della console di nuova generazione.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami