La start-up cinese Megvii potrebbe non dirti nulla: questo specialista di intelligenza artificiale fornisce soluzioni per il riconoscimento facciale al governo cinese, tra le altre cose. Dopo gli umani; Megvii ora è interessato a cani e gatti. La società ritiene di aver sviluppato un metodo più efficiente per identificare individualmente un animale – e soprattutto il proprietario allegata al suo fascicolo: Megvii utilizza tartufo i nostri amici a quattro zampe come una sorta di impronta digitale.

Cina: i proprietari di cani e gatti potrebbero essere verbalizzati attraverso il riconoscimento facciale

Impariamo di passaggio che la forma e i dettagli sulla superficie del tartufo degli animali sono unici come i solchi che si formano sulla pelle delle mani umane sin dalle prime settimane di gestazione. Per ora, l’ambizione di questo sistema è semplicemente di sostituire chip e tatuaggi come mezzo di identificazione. Secondo Megvii, questa soluzione sarebbe meno costosa e invasiva per l’animale.

Il concetto non è del tutto nuovo. Abascus News (filiale di South China Morning Post , ndr) discute il caso di Finding Rover, un’applicazione che avrebbe trovato oltre 15.000 animali dal suo lancio. Le impronte digitali del tartufo sono già state raccolte da alcuni rifugi in tutto il mondo. Ma con metodi spesso inadatti: in alcuni casi, il personale applica l’inchiostro sul tartufo prima di apporre un foglio di carta, esattamente come si farebbe con le impronte digitali sugli umani.

Il metodo di Megvii si basa su una semplice foto del tartufo scattata con uno smartphone. L’intelligenza artificiale individua quindi marcatori unici che tracciano un profilo unico che si aggiunge a un database. L’attuale sistema di accuratezza sarebbe superiore al 95%. Tuttavia, la novità è che questa tecnologia rischia di finire nelle mani delle autorità cinesi. Ci sono molti animali domestici in Cina, con 91 milioni stimati nelle aree urbane. Ma con tale popolarità, le inciviltà si sarebbero moltiplicate nel paese.

Le due lamentele più comuni sono i proprietari che “dimenticano” di raccogliere la cacca del loro animale o di coloro che vanno in giro senza il guinzaglio. Ma con la tecnologia di Megvii, potrebbe rapidamente diventare difficile cadere attraverso le fessure. Il paese ha già 170 milioni di videocamere di videosorveglianza drogate con AI – il numero dovrebbe raggiungere i 240 milioni entro il 2020.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami