Duro colpo per artisti indipendenti. Dal 1 ° luglio, Spotify ha terminato il suo ” Spotify for Artists  “, che ha permesso di ospitare i loro titoli sulla piattaforma senza passare attraverso un intermediario. 

Apprezzato nel senso che consente agli artisti indipendenti di rimanere end-to-end, questo cambiamento nella piattaforma politica li costringerà a unirsi ai servizi di distributori come Tunecore, Distrokid o Stem che ovviamente prenderanno una quota di entrate generato da titoli ospitati su Spotify .

Il servizio rimane attivo fino alla fine del mese

Gli artisti hanno ancora fino alla fine di luglio per sfruttare l’upload diretto dei loro titoli , Spotify annunciato in un post sul blog. In quest’ultimo caso, il gigante dello streaming musicale spiega di dover ”  focalizzare le proprie risorse sullo sviluppo di strumenti a beneficio degli artisti  “. ”  lavora con i suoi partner di distribuzione per rendere la transizione il più semplice possibile per gli artisti che hanno caricato musica tramite la beta  “. 

Inoltre Spotify intima ai suoi beta tester di rivolgersi rapidamente a un nuovo distributore, a pena di vedere il loro contenuto scomparire dalla piattaforma . In effetti, come chiarito dalle FAQ rese disponibili agli artisti, ”  qualsiasi contenuto pubblicato online tramite il nostro strumento sarà sottoposto a dereferenziazione il 30 luglio. Tu (gli artisti, ndr) puoi ridistribuire i tuoi contenuti tramite un altro distributore  . 

Gli artisti coinvolti (in particolare il cantante americano Noname , il cui album Room 25 è diventato rapidamente il fiore all’occhiello del programma Spotify for Artists ), hanno quindi una trentina di giorni per migrare il loro catalogo a un distributore di terze parti, pena la perdita il loro contatore di intercettazioni e la loro integrazione in playlist pubbliche .

Annunciato a settembre 2018, e in beta test da allora, la funzione di caricamento diretto è direttamente ispirata a Soundcloud , una piattaforma che compete con Spotify che consente agli artisti di caricare fino a tre ore di composizioni gratuite (e altro ancora tramite un abbonamento a pagamento). 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami