Gli smartphone, PC, tablet e altri articoli elettronici sono spesso accusati per il loro impatto ambientale. Di fatto, contribuiscono in modo significativo alle emissioni di CO2 e al degrado della natura. Per avere una piccola idea, è necessario sapere che è ad esempio necessario estrarre tonnellate di rocce e terra per alcuni grammi di minerali nei chip dei nostri smartphone. Google prende pienamente le misure e intende distinguersi dalle altre società.

Google produrrà i suoi dispositivi con materiali riciclati

L’azienda si impegna con la promessa che il 100% dei suoi prodotti Made By Google userà i materiali riciclati entro il 2022. Ciò include diversi dispositivi: smartphone Google Pixel , laptop Pixelbook, altoparlanti collegati Google Home e Nest, ma anche accessori come cuffie Pixel Buds , custodie per smartphone e caricabatterie.

Il piano di Google per la natura sarà attuato entro il 2020 con il primo obiettivo di rendere tutte le consegne più rispettose dell’ambiente . Il trasporto è in effetti uno dei fattori più importanti nell’impronta di carbonio dei dispositivi elettronici. Su questo aspetto specifico, Google afferma di essere già riuscito a ridurre le proprie emissioni di CO2 del 40% passando gradualmente dal trasporto aereo di merci al trasporto via nave. L’azienda intende continuare i suoi sforzi in questa direzione.

L’adempimento di questi impegni non sarà senza difficoltà. Google spiega che, per motivi logistici, ad esempio, è necessario riorganizzare il processo di sviluppo e produzione per adattarlo meglio alla spedizione, che richiede molto più tempo delle consegne aeree.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami