Se Huawei è il campione indiscusso del 5G in termini di infrastruttura di rete, sembra che sia meno efficiente dei suoi concorrenti in termini di modem per smartphone. Secondo un rapporto di IHS Markit citato da VentureBeat, i suoi concorrenti Qualcomm (Snapdragon) e Samsung (Exynos) fanno meglio dell’Huawei Balong 5000 all’inizio del 2019.

5G: i modem Balong 5000 di Huawei soffrono di scelte di design discutibili

Dopo aver smantellato sei smartphone compatibili con il 5G, il record di IHS Markit è chiaro: in base alle dimensioni del chip, al design del sistema e alla memoria, Huawei ha lanciato una soluzione inefficiente sul mercato. Conseguenza: finiamo con un componente più grande, più costoso e più dispendioso in termini energetici di quanto avrebbe potuto essere. La critica principale del gruppo cinese è che il modem Balong 5000 5G è compatibile con 5G / 4G / 3G / 2G, il che lo rende un prodotto inutilmente completo poiché è associato a un SoC Kirin che integra già il proprio modem 4G / 3G / 2G. . Questa ridondanza provoca un inutile aumento dei costi, del consumo della batteria e dei requisiti di spazio.

Scelte di design “tutt’altro che ideali” secondo gli esperti del mercato IHS. Il modem Qualcomm X50, il riferimento, ha la metà delle dimensioni del Balong 5000. Il Samsung Exynos 5100 offre dimensioni molto simili a quelle dell’X50. L’azienda stima che la situazione dovrebbe migliorare nel 2020 con l’integrazione dei modem 5G / 4G / 3G / 2G direttamente nei SoC. Ciò ridurrà i costi e migliorerà l’efficienza energetica e l’ottimizzazione. Una perdita evoca anche la possibilità di lanciare un SoC Kirin 5G da Huawei oltre al Kirin 985 entro la fine del 2019.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami