Nonostante le numerose perdite nelle ultime settimane e l’apertura dei preordini negli Stati Uniti , è stato ufficializzato il Galaxy Note 10/10 + per sollevare il velo su alcuni dettagli ancora sconosciuti sullo smartphone Samsung XL.

Specifiche

Prima di entrare nei dettagli del dispositivo, diamo un’occhiata alle schede tecniche di entrambe le versioni:

 Galaxy Note 10Galaxy Note 10+
Schermo6.3 “AMOLED HDR10 + 
2280×1080 (401ppi)
6.8 “AMOLED HDR10 + 
3040×1440 (498ppi)
SoCExynos 9825 (7 nm)Exynos 9825 (7 nm)
RAM8 GO12 GO
immagazzinamento256 GO UFS 3.0256/512 GO UFS 3.0
Telecamera posterioreTeleobiettivograndangolare (16MP F2.2 123 °) 
grandangolo (12MP F1.5 / F2.4 OIS 177 °) 
(12MP F2.1 OIS 45 °)

Grandangolograndangolare (16MP F2.2 123 °) Grandangolo (12MP F1.5 / F2.4 OIS 177 °) 
Teleobiettivo (12MP F2.1 OIS 45 °) 
ToF (VGA F1.4 72 °)
APN prima10MP F2.2 80 °10MP F2.2 80 °
batteria3.500 mAh4.300 mAh
caricatore25 W (12 W inclusi)45 W (20 W inclusi)
EntraBluetooth 5.0, Wi-Fi 6, NFCBluetooth 5.0, Wi-Fi 6, NFC
dimensioni151 x 71,8 x 7,9 mm162,3 x 77,1 x 7,9 mm
peso167 g198 g
Prezzo€ 999a partire da 1049 €

Per quanto riguarda il Galaxy S10 , Samsung ha deciso quest’anno di declinare il suo smartphone più premium in due modelli, consentendo ai fan del marchio di scegliere il modello più comodo da usare. 

A parte le dimensioni dello schermo, i due modelli condividono una scheda tecnica piuttosto simile, solo la batteria e la parte fotografica li distinguono. Sulla Nota 10 ci sarà una batteria da 3500 mAh e un triplo sensore fotografico sul retro, mentre la Nota 10+ spedirà una batteria da 4 300 mAh e un obiettivo ToF posteriore per catturare la profondità di campo. Infine, Note 10+ sarà disponibile con 512 GB di spazio di archiviazione, mentre Note 10 sarà “solo” 256 GB. Entrambi i modelli saranno dotati di un nuovo SoC Exynos 9825 (7 nm) che dovrebbe essere più duraturo, a causa della sua finezza di incisione più importante delle versioni sul Galaxy S10.

Progettazione e gestione

Per la sua fine anno di punta, Samsung ha deciso di persistere nel modo di schermi perforati e offre per questa iterazione un foro centrato sulla parte anteriore del dispositivo. Il diametro e il bordo di esso, sono stati perfezionati rispetto al Galaxy S10, per un design più raffinato. La vastità dello schermo senza bordi colpisce ancora di più rispetto al doppio pugno del Galaxy S10 +.

Un’altra novità che farà rabbrividire alcuni utenti: la scomparsa del jack . Il produttore vuole lasciare più spazio per i componenti inclusa la batteria.


In termini di design, il dispositivo è ultra premium con materiali di qualità, metallo sul bordo e vetro sulla parte anteriore e posteriore. Troveremo sempre un pulsante per Samsung Bixby Assistant. Il produttore ha confermato che potrebbe essere configurato per utilizzare un’altra funzione, come è possibile sul Galaxy S10.

Cosa c’è di nuovo sul lato S-Pen?

Il Galaxy Note è uno smartphone particolarmente apprezzato dai suoi utenti per la sua produttività. Oltre al grande schermo per visualizzare quante più informazioni, è grazie alla penna S-Pen che il dispositivo rivela tutte le sue caratteristiche. 

Per la Nota 10, Samsung ha progettato azioni attuabili tramite un movimento nell’aria della S-Pen. Premendo il pulsante e scorrendo in una direzione, è possibile ad esempio navigare tra le diverse modalità della fotocamera. L’ambito della S-Pen è stato notevolmente ampliato per soddisfare queste nuove funzionalità, che a nostro avviso non ci hanno battuto.

D’altra parte, lo stilo è sempre preciso e reattivo, ed è un piacere prendere appunti sul dispositivo. Il riconoscimento della grafia è molto efficace (aiutato dall’intelligenza artificiale) ed è ora possibile esportare le note nei formati di file più comunemente usati (PDF, word, ecc.).

Lo stilo consente inoltre di utilizzare con precisione il nuovo editor video, offrendo la possibilità di modificare sequenze in una situazione di mobilità.

Una parte fotografica migliorata


Sul lato della foto, il Galaxy Note 10 e 10+ include diverse nuove funzionalità di video e foto ” Live Focus “. Il ” Live Focus Video ” consente di ottenere un effetto bokeh durante le riprese video, avvicinandosi all’effetto delle classiche modalità ritratto ma applicato al video. La funzione sfrutta il sensore ToF Note 10+, mentre l’effetto verrà applicato al software Note 10 (che non è dotato di un sensore ToF). 

La modalità ” Super Steady ” apparsa sull’S10 è tornata in gioco, ma in una versione migliorata per un rendering bluff, vicino a uno stabilizzatore meccanico. Sfortunatamente l’opzione non è ancora utilizzabile in 4K UHD, ma la stabilizzazione ottica funziona già molto bene.

Una modalità “AR Doodle” consente di disegnare dal vivo su un soggetto, il disegno seguirà i movimenti del soggetto nello spazio. Inutile quindi indispensabile.

Prezzo e disponibilità

Entrambi i modelli sono già in preordine e saranno disponibili dal 23 agosto . Nel nostro paese saranno presenti solo i colori argento e nero . 

Il Galaxy Note 10 (256 GB) ti costerà 959 € mentre il Note 10+ inizierà a 1109 € per il modello da 256 GB. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami