Sony Interactive Entertainment ha lanciato, senza preavviso, una piccola bomba sui social network. In effetti, il marchio giapponese ha annunciato l’acquisizione di Insomniac Games, che diventa il tredicesimo sviluppatore a far parte degli Worldwide Studios del produttore giapponese.

20 anni dopo, il matrimonio è finalmente formalizzato

Sin dal primo Spyro , rilasciato nel 1998 su PlayStation, Sony e Insomniac Games hanno stretto legami più forti nel corso degli anni . Lo studio californiano ha sviluppato molte saghe per il gigante giapponese, tra cui il leggendario drago viola (ora di proprietà di Activision ), Ratchet & Clank , Resistance o Marvel’s Spider-Man . 

Un riavvicinamento definitivo era quindi stato previsto per molto tempo, ma solo due decenni dopo la loro prima collaborazione le due parti decisero di fare il grande passo. 

Quindi, Insomniac Games non è più uno studio indipendente ed è ora sotto la guida di Sony Interactive Entertainment Worldwide Studios . Gli sviluppatori hanno preso la parola tramite una dichiarazione indirizzata ai loro fan, ecco un estratto:

Oggi segna l’inizio di un nuovo capitolo nell’evoluzione del nostro studio. Siamo lieti di mettere Insomniac nella migliore posizione possibile per offrire esperienze innovative ai nostri fan negli anni a venire. La nostra struttura e il nostro approccio rimarranno simili nei nostri studi di Burbank e Durham e continueremo a coltivare la nostra cultura unica  “.

Niente cambierà a Insomniac

Nonostante questa acquisizione, Insomniac Games manterrà una certa indipendenza se crediamo alle parole di Shawn Layden , Presidente di Worldwide Studios PlayStation. Quest’ultimo è stato intervistato da The Hollywood Reporter , una volta resa pubblica la notizia della redenzione: 

”  Per Insomniac , poco cambierà. È uno studio fantastico, fanno grandi giochi. Nessuno andrà a trovarli per dire loro come realizzare un gioco […] Penso che Worldwide Studios offrirà loro una migliore vicinanza alle innovazioni, sia in termini di design che di tecnologia[…] Nulla cambierà la loro cultura o le loro abilità per creare giochi favolosi come hanno fatto per oltre 20 anni  . 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami