Steam ha grandi progetti per migliorare l’esperienza di gioco di Linux. La piattaforma Valve ha annunciato all’inizio di questa settimana il lancio della prima build di Proton 4.11. La chiave, grandi miglioramenti per i giocatori che operano su Linux. 

Basato su WINE 4.11, che consente il funzionamento di diverse migliaia di giochi Windows su Linux , la nuova versione di Proton incorpora – oltre alla correzione di numerosi bug – un’implementazione di Direct3D 9, basata sull’API Vulkan. Ancora più interessante, questa nuova funzionalità ridurrebbe significativamente il carico della CPU su titoli multi-thread… Almeno a una condizione: gli sviluppatori del kernel Linux dovranno applicare le modifiche proposte da Steam al kernel .

Nella nota pubblicata questo 30 luglio , Valve dice avere test condotti su una macchina di fascia alta. Sotto Shadow of the Tomb Raider , la differenza di carico della CPU era quindi più o meno il 10% tra la versione corrente di Proton e quella che includeva miglioramenti relativi al multi-threading. I team di Steam assicurano che queste osservazioni siano replicabili su macchine meno potenti e quindi più vicine alle configurazioni utilizzate dalla maggior parte dei giocatori.

-10% di utilizzo della CPU con Proton 4.11

Linux Steam.png


La nuova build presentata da Steam aggiunge anche ciò che Tom’s Hardware descrive come una ”  sostituzione sperimentale  ” per esync , una vecchia funzionalità di Wine che potrebbe, in effetti, migliorare le prestazioni multi-thread per alcuni giochi. Questa funzionalità è comunque attentamente monitorata dagli sviluppatori Steam. Secondo il loro rapporto, potrebbe avere conseguenze sfavorevoli sul kernel Linux.

Modifiche proposte al kernel Linux per prestazioni migliori

Molto attivi negli ultimi mesi, i team di Steam hanno anche suggerito diverse modifiche al kernel Linux per migliorare le prestazioni nel gioco, ad esempio gli sviluppatori di valvole hanno raccomandato di estendere la chiamata al sistema futex () per esporre “funzionalità  aggiuntive del kernel necessarie per supportare la sincronizzazione ottimale del pool di thread  “, viene specificato. 

Nella versione 4.11 , Proton ha già la patch fsync () che sostituirà esync . L’attivazione delle nuove funzionalità si verificherà tuttavia quando sono state apportate modifiche al kernel Linux. Nel frattempo, spiega Steamcontinuare i test sulle distribuzioni Ubuntu e Arch Linux e per il momento utilizzare kernel personalizzati per rendere attive le novità sopra menzionate. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami