Nel suo ultimo rapporto sulla sicurezza di agosto, Microsoft riferisce di aver scoperto diverse vulnerabilità della sicurezza in Windows 10 e diverse altre versioni del sistema. Due di questi difetti con riferimenti CVE-2019-1181 e CVE-2019-1182 sono presentati come critici. Come la vulnerabilità BlueKeep che è stata risolta lo scorso giugno , si tratta di vulnerabilità “Wormables”. Ciò significa che il malware potrebbe sfruttarli per infettare i computer vulnerabili senza alcun intervento dell’utente.

Windows 10, 8 e 7: Microsoft sollecita gli utenti a installare l’ultimo aggiornamento di sicurezza

Centinaia di milioni di PC sono esposti a questi difetti, considerando solo gli 800 milioni di utenti di Windows 10 . Ma secondo Microsoft, anche altre versioni ne sono interessate: Windows 8.1, Windows 7 , ma anche Windows Server 2008 e 2012. I PC che usano ancora Windows XP non sono a rischio, a differenza del difetto di BlueKeep .

” Un utente malintenzionato che ha sfruttato con successo queste vulnerabilità potrebbe eseguire codice arbitrario sul sistema di destinazione. Sarebbe quindi in grado di installare programmi, visualizzare, modificare o eliminare dati o persino creare nuovi account con i diritti utente più avanzati “, ha affermato la ditta Redmond.

Due vulnerabilità sono state identificate nel pacchetto di RDS (Remote Desktop Services di Windows) oppure il servizio Remote Desktop . Questo componente di Windows consente agli utenti di assumere il controllo del proprio PC da remoto tramite Internet o una rete locale. Per proteggersi da queste vulnerabilità, Microsoft consiglia di eseguire con urgenza l’ultimo aggiornamento della sicurezza per ciascuna versione interessata del sistema. 

Vai come al solito in Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza . Quindi fare clic sul pulsante Verifica aggiornamenti e installare la patch più recente.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami