Dopo diversi tentativi di avvio non riusciti, la reinstallazione di Windows 10 è spesso l’unica soluzione quando il problema è legato alla corruzione del sistema. Tuttavia, è necessario disporre di un disco di ripristino o del disco fornito con l’acquisto del PC.

La reinstallazione viene quindi eseguita a scapito di un vincolo: il ritorno a una versione precedente del sistema operativo per coloro che effettuano regolarmente gli aggiornamenti . Questo problema potrebbe presto diventare una vecchia storia.

Windows 10: una reinstallazione dal Cloud sarebbe presto possibile

Secondo una perdita nella Build 18950 di Windows 10 che corrisponde alla versione 20H1 per Insiders, il sistema proporrebbe due nuove opzioni nell’ambiente di ripristino di Windows (Windows RE). L’utente può quindi reinstallare Windows 10 dal cloud o da un’immagine locale del sistema operativo. In entrambi i casi, non sarà necessario inserire un disco di ripristino o un file ISO montato su una chiavetta USB .

La reinstallazione dal cloud presenta numerosi vantaggi. Oltre a rilasciare l’utente da un disco di reinstallazione, questo fornisce l’ultima versione di Windows 10 e driver già aggiornati. L’unico vincolo è che dovrà essere connesso a Internet. È inoltre necessario un tasso sufficientemente veloce per evitare una reinstallazione estremamente lunga a causa di un download lento dei file necessari.

Per quanto riguarda la reinstallazione senza disco da un’immagine locale, è già stata proposta in Windows 10 come opzione di ripristino. Ma devi essere in grado di accedere al sistema e andare su Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Ripristino . Con le nuove modifiche, l’opzione sarà accessibile dall’ambiente di recupero di Windows. Queste modifiche dovrebbero essere disponibili per i tester per collegare Windows 10 20H1 nei prossimi giorni e per tutti con l’aggiornamento principale di aprile 2020.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami