Secondo un brevetto depositato presso l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) individuato dal sito olandese LetsGoDigital, il produttore sta lavorando su uno smartphone dotato di un pannello solare per la ricarica. Posizionato sul retro dello smartphone, servirebbe a sollevare naturalmente la batteria del dispositivo in base alle esigenze in determinate situazioni. Non sappiamo quanto questo smartphone immaginato da Xiaomi potesse catturare e immagazzinare energia solare.

Se un tale progetto si materializza e va oltre la semplice fase del brevetto, non sarà il primo tentativo del suo genere. Abbiamo segnalato l’anno scorso l’esistenza di un iPhone X Tesla con un pannello solare venduto al prezzo di 4500 dollari dal produttore Caviar. Un’edizione limitata di 999 copie. 

Si è parlato anche di potenziali smartphone Samsung alimentati a energia solare già nel 2013, il marchio sudcoreano ha lanciato il telefono Samsung Blue Earth S7550 nel 2009. Portava un pannello solare che aumentava la capacità della batteria di 1080 mAh. Ma ci è voluta troppa esposizione al sole per trarne davvero beneficio. Una mancanza di efficienza che non convinceva nessuno al momento. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami