“Amazon.com ha adattato il proprio sistema di ricerca per evidenziare un elenco dei prodotti più redditizi per il gruppo”, accusa il Wall Street Journal in un articolo pubblicato questo 16 settembre 2019. I media si basano sulle dichiarazioni dei dipendenti avendo lavorato sugli algoritmi del sito e sull’indagine di Jumpshot, una società di analisi di marketing.

Amazon: il motore di ricerca evidenzia i prodotti più redditizi

Entro la fine del 2018, Amazon avrebbe deciso di favorire i 10.000 prodotti venduti con i propri marchi . Ad esempio, il motore di ricerca visualizzerebbe prima gli articoli di Amazon Basics sulla prima pagina dei risultati. Di conseguenza, gli utenti di Internet hanno maggiori probabilità di acquistare un prodotto sviluppato da Amazon rispetto ad un altro. Il motore di ricerca verrebbe programmato per concentrarsi su redditività e pertinenza.

Amazon si è intensificata rapidamente per negare le affermazioni del Wall Street Journal. ”  Non abbiamo modificato i nostri criteri per classificare i risultati di ricerca per migliorare la redditività”,  afferma un portavoce di Amazon. In effetti, il motore di ricerca è sempre stato programmato per tenere conto della redditività degli articoli visualizzati nella prima pagina.

In una dichiarazione ai nostri colleghi di Cnet , Amazon ha deciso di dare un livello. “Consideriamo la redditività dei prodotti che elenchiamo e presentiamo sul sito, ma è solo una misura e non un fattore determinante di ciò che mostriamo ai nostri clienti” difende il sito di commercio online . Il gruppo ritiene che l’indagine del Wall Street Journal sia “sbagliata nei fatti” .

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami