È in un lungo messaggio pubblicato su Medium che Ken Moss , responsabile dello sviluppo tecnologico di Electronic Arts , annuncia la grande novità.

”  Negli ultimi dieci anni, latenza e jitter hanno reso il cloud gaming un’opzione non invidiabile per qualsiasi giocatore serio. Ma ora che l’infrastruttura cloud è diffusa, EA sta lavorando con AWS (Amazon Web Services, ndr) e il cloud pubblico in modo che possiamo implementare i giocatori più vicini , anche di fronte ai disturbi della rete e alla fluttuazione della larghezza di banda.  “.

Promesse promettenti, che suggeriscono che il progetto Atlas potrebbe rivolgersi principalmente a giocatori competitivi. Va detto che il catalogo Electronic Arts ha parecchi buoni titoli da soli. I giochi selezionati per questa fase di test non dicono altro: FIFA 19 , Titanfall 2 , Need for Speed ​​Rivals e Unravel , che è l’eccezione che conferma la regola.

Quale valore aggiunto per Project Atlas?

Messa in giro per quasi un anno (prima di cadere nell’oblio), Project Atlas è un servizio di cloud gaming di cui non sappiamo quasi nulla. Il messaggio pubblicato oggi da Ken Moss è quindi una grande fonte di chiarimenti.

Stiamo parlando di una piattaforma “in  grado di trasmettere giochi completi in HD su qualsiasi dispositivo che i giocatori vorranno utilizzare, come una TV intelligente, box multimediali, PC o Mac, tablet e smartphone  “, spiega il Chief Technology Officer di EA. ”  Ciò significa che puoi giocare a un gioco Madden HD direttamente sulla TV del tuo salotto o anche nella tua camera d’albergo se viaggi. Puoi anche continua la stessa sessione di gioco direttamente sul tuo smartphone, senza attriti  .

La multipiattaforma è quindi al centro dell’attenzione e inevitabilmente avvicina il Progetto Atlas a Google Stadia , che sarà lanciato ufficialmente a novembre .

Electronic Arts non è ancora lì. Per ottenere un punto d’appoggio nel settore caldo del cloud gaming , Project Atlas dovrà trionfare su una (e probabilmente anche più) fase beta test in cui i giocatori sono invitati a registrarsi seguendo questo link . Per il momento, l’editore non ha indicato una data o un periodo di lancio per testare il Progetto Atlas.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami