Il 19 settembre, Huawei ha sollevato il velo su Mate 30 e Mate 30 Pro durante una conferenza a Monaco . A differenza di altri smartphone Android sul mercato, Mate 30 non è dotato di applicazioni Google preinstallate. La ditta infatti non è stata in grado di ottenere la licenza Android a seguito di un decreto di Donald Trump. Il Play Store non è installato sul telefono. Invece, Huawei offre di scaricare applicazioni tramite App Gallery, il suo negozio.

Huawei Mate 30: Kirin 990 e triplo sensore fotografico Leica circolare, a 799 €

Il Mate 30 è coperto da un display Full HD + AMOLED da 6,62 pollici con rapporto 19,5 / 9 (2.400 x 1.176 pixel). Non sorprende che la lastra sia dotata di un lettore di impronte digitali nascosto sotto il vetro protettivo. C’è una grande tacca sullo schermo e un triplo sensore circolare sul retro. 

La fotocamera si distingue per il suo sensore fotografico principale IMX600 Sony da 40Mp, un secondo modulo da 40Mp e un terzo sensore teleobiettivo. Sul fronte, scopriamo un sensore da 32 megapixel in grado di scattare foto con un angolo molto ampio.

Mate 30 è alimentato da una batteria da 4200 mAh compatibile con ricarica rapida 40W . La ricarica wireless invertita sta tornando con le prestazioni riviste al rialzo. È ovviamente alimentato dal SoC Kirin 990 compatibile 5G e 8 GB di RAM. I Mate 30 sono ovviamente dotati di Android 10 (versione open source) e overlay EMUI 10 . Entrambi gli smartphone dispongono di un bordo laterale sensibile alla pressione per facili selfie o controllo del volume. 

Huawei Mate 30 Pro: sensore fotografico quadruplo 40 Mp, batteria 4500 mAh e ricarica rapida 40 W, 1099 €

Huawei Mate 30

Da parte sua, il Mate 30 Pro è sublimato con uno schermo da 6,53 pollici Full HD + rapporto molto curvo (a 88 gradi) 18: 4/9 sormontato da un’ampia tacca ereditata dal Mate 20 Pro (questo è leggermente più sottile). Questa tacca ospita i sensori 3D necessari per il riconoscimento facciale. Troviamo la configurazione circolare già menzionata sullo standard Mate 30.

Non sorprende che il Mate 30 Pro sia alimentato da un SoC Kirin 990 inciso in 7 nm e accoppiato a 8 GB di RAM. L’autonomia del terminale è affidata a una batteria da 4500 mAh compatibile con la ricarica rapida di 40 Watt. La ricarica wireless aumenta a 27 watt.

L’ammiraglia principale è il suo sensore fotografico posteriore quadruplo progettato da Leica. La fotocamera è composta da due sensori da 40 megapixel (Sony IMX600), un sensore da 8 megapixel e un sensore ToF per catturare la profondità di campo. Beneficia di uno zoom ottico X3 e di uno zoom ibrido X5. Lo smartphone promette anche meraviglie dal punto di vista della registrazione video. 

La fotocamera è infatti compatibile con 4K e 1080p 960 fps e rallentatore. Sulla parte frontale è presente un selfie con sensore fotografico da 32 Mp. Sono entrambi offerti in Merald Green, Space Silver, Cosmic Purple e Black. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami