Per il suo primo IFA, HMD ha scelto di presentare a Berlino il 5 settembre 2019 due smartphone di fascia media: il Nokia 7.2 e 6.2. Dispositivi economici che hanno risorse ma devono necessariamente fare concessioni.

Nokia 7.2

Nokia 7.2

Il Nokia 7.2 può essere considerato come la versione Pro del Nokia 6.2. È dotato di uno schermo LCD da 6,3 pollici con definizione FHD + e compatibilità HDR10 per lo streaming video, una funzionalità ancora piuttosto rara su un cellulare di questa gamma. È alimentato da un SoC Snapdragon 660, che inizia a invecchiare, abbinato a 4 o 6 GB di RAM e 64 o 128 GB di memoria interna a seconda della variante. Lo spazio di archiviazione può essere espanso fino a 512 GB tramite una microSD.

Sul retro, abbiamo il lettore di impronte digitali e l’impostazione nel cerchio della fotocamera, che ospita tre sensori e il flash LED. Il modulo principale da 48 MP è supportato da un sensore grandangolare da 8 MP (118 °) e un sensore di profondità da 5 MP. Tutto è certificato Zeiss, così come il sensore fotografico frontale da 48 MP posizionato in una tacca a forma di goccia. HMD garantisce che il software di elaborazione delle immagini e la modalità notturna garantiscano una buona qualità delle foto.

Lo smartphone fornisce una ricarica da 10 W compatibile con batteria da 3500 mAh tramite USB-C. È presente il jack da 3,5 mm. Sarà rilasciato su Android 9 Pie ma non dovrebbe rimanere molto a lungo. Nokia è un campione di aggiornamenti Android e HMD ha promesso due anni di importanti aggiornamenti e tre anni di aggiornamenti di sicurezza, il che è onesto su un dispositivo di questo prezzo.

La tariffa è proprio qui. Il Nokia 7.2 sarà commercializzato ad un prezzo di 300 euro per la variante da 4/64 GB e sarà disponibile alla fine di settembre 2019 nei colori Cyan Green, Charcoal e Ice.

Nokia 6.2

Nokia 6.2

Il Nokia 6.2 ha lo stesso schermo e la stessa batteria del Nokia 7.2. Vi è, tuttavia, un cambiamento nella fotocamera. Il sensore fotografico triplo MP 16 + 8 MP + 5 MP è presente ma con alcune funzionalità, come il binning. Nella parte anteriore è presente un singolo sensore da 8 MP.

Un altro downgrade, lo smartphone è soddisfatto di un SoC Snapdragon 636. Ancora una volta, il chip non è nuovo. Nokia sembra piuttosto conservatore da questo punto di vista. Tuttavia, Qualcomm ha lanciato nuovi SoC di fascia media che si sono comportati meglio negli ultimi mesi. Ancora una volta, due varianti: 3/32 GB e 4/64 GB.

Il Nokia 6.2 sarà disponibile a ottobre 2019 nei colori Ceramic Black and Ice. Conta 200 euro per il modello meno ben equipaggiato e 250 euro per l’altro.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami