Mastercard, Microsoft e Hewlett Foundation doneranno 5 milioni di dollari ciascuna per avviare le attività del CyberPeace Institute, con sede a Ginevra, Svizzera.

La missione dell’ONG sarà quella di informare il pubblico ma anche le organizzazioni civili poco o male preparate ad affrontare i pericoli presenti sul web e le possibilità di attacchi su vasta scala.

Il CyberPeace Institute vuole fare pressione sugli Stati membri delle Nazioni Unite

I volontari si uniranno ai ranghi delle ONG e porteranno la loro esperienza per riparare i danni subiti dopo un attacco informatico e proteggere meglio il loro computer.

Vogliamo portare maggiore trasparenza e responsabilità e vogliamo concentrarci sull’aiuto ai civili che potrebbero aver subito danni o diventare danni collaterali dall’attacco informatico  ” , afferma Marietje Schaake, primo presidente dell’Istituto, che spera di mettere tutto il suo peso nelle Nazioni Unite per attuare regole chiare per risolvere i conflitti informatici tra le nazioni.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami