Spotify ha appena aggiornato i suoi termini e condizioni d’uso , riferiscono i nostri colleghi di CNET. D’ora in poi, il gruppo verificherà l’idoneità dei 5 membri di un abbonamento premium per famiglie chiedendo il loro indirizzo di residenza. “Per poter beneficiare dell’abbonamento Family Premium, il titolare del conto principale e i titolari di conto secondario devono appartenere alla stessa famiglia e risiedere allo stesso indirizzo”, afferma Spotify.

Spotify rivendicherà l’indirizzo degli abbonati dell’offerta familiare per rilevare possibili abusi

“Quando si attiva un account secondario Famiglia Premium, verrà richiesto di verificare l’indirizzo di casa. Di tanto in tanto potremmo richiedere una nuova verifica dell’indirizzo di casa per confermare che si soddisfano ancora i criteri di idoneità.” avverte il leader dello streaming musicale. Per aiutarti a localizzare il tuo indirizzo su una mappa, Spotify farà affidamento sulla ricerca degli indirizzi di Google Maps . Se il servizio si rende conto che non vivi più allo stesso indirizzo degli altri membri dell’offerta, sospenderà la tua iscrizione. Ciò non risulta nei termini di condizione in Italia.

In un comunicato stampa, Spotify assicura che “i dati sono crittografati e possono essere modificati dal proprietario del pacchetto in qualsiasi momento” . Allo stesso modo, una volta effettuata la verifica, il servizio si impegna a non memorizzare i dati sulla posizione . Per il momento, questa misura di sicurezza sarà inizialmente riservata agli Stati Uniti. A seconda dei risultati, Spotify dovrebbe implementare la misura nel resto del mondo.

Non sorprende che molti abbonati condividano un abbonamento di famiglia con amici o colleghi. Secondo un rapporto di Billboard pubblicato nell’agosto 2018, oltre la metà degli utenti utilizza un piano familiare. Un quarto di questi utenti condividerebbe il proprio abbonamento con altri in contrasto con i termini e le condizioni di Spotify.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami