Qualche giorno fa, Windows 10 era (ancora) il costo di un problema relativo a un recente aggiornamento . Il sistema operativo ha registrato un picco di utilizzo del 40% della CPU , anche quando non è stato richiesto dall’utente. Rapidamente, l’origine del problema è stata identificata : l’errore risiedeva in SearchUI.exe , un processo correlato a Cortana. Secondo alcuni utenti, anche la RAM era usata e anche il suo sfruttamento è salito a oltre il 40%.

Microsoft ha rilasciato la sua patch martedì , un set di patch per le sue diverse versioni di Windows. E tra le molte patch proposte, ce n’è una che riguarda proprio SearchUI.exe.

Microsoft corregge i problemi di sovraccarico della CPU dovuti a Windows 10 KB4512941

Microsoft ha appena aggiornato Windows 10 , che ora risponde al numero 18362.356 (il set di patch è noto come KB4515384). Esistono molte correzioni, tra cui una che ha l’attenzione: “risoluzione di un problema che causa un elevato utilizzo della CPU a causa di SearchUI.exe in un numero limitato di utenti. Questo problema si verifica solo su macchine in cui la ricerca Web di Windows Desktop Search è stata disabilitata. “

Va tutto bene che finisce bene? Se tutto sembra risolto, saremo sicuri di tenerti informato se il problema si ripresenta. Tuttavia, Microsoft sembra avere molti problemi a stabilizzare il proprio sistema operativo, che ha accumulato costantemente problemi dallo scorso anno.

Per ottenere l’aggiornamento, vai al menu Start e fai clic sull’icona Impostazioni. Quindi vai a Windows Update e fai clic sul pulsante Controlla aggiornamenti. Dovresti vedere l’aggiornamento KB4515384 di Windows 10. Infine, puoi anche scaricarlo manualmente dal sito Web Microsoft .

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami