Secondo i nostri colleghi sudcoreani di The Elec, Samsung lancerà uno smartphone con un selfie con sensore fotografico nascosto sotto il touch screen nel 2020. Il produttore proporrebbe una superficie di visualizzazione completamente senza bordi, senza buchi nello schermo e senza tacca. Secondo il rapporto, Samsung avrebbe scelto di integrare questa tecnologia Galaxy S11 o Galaxy Fold 2, il secondo marchio di smartphone pieghevole previsto per aprile .

Galaxy S11: Samsung avrebbe trovato un modo per sbarazzarsi del buco nello schermo

Il processo utilizzato dal produttore è simile al processo di produzione degli schermi S10 e Note 10. In entrambi i casi, Samsung utilizza un laser per praticare un piccolo foro nel pannello AMOLED per far scorrere la fotocamera end. Questa volta, il produttore avvicinerà questa cavità con uno schermo trasparente in grado di nascondere la presenza del sensore fotografico. Apparecchiature specifiche dedicate alla produzione di questo tipo di lastre saranno installate a novembre 2019 nelle fabbriche Samsung.

Samsung non è l’unico produttore ad aver sviluppato una tecnologia di questo genere. Lo scorso giugno, Xiaomi ha introdotto un sensore fotografico frontale sotto il display completamente funzionale . Il modulo fotografico viene quindi posizionato sotto il vetro protettivo dello schermo, come un lettore di impronte digitali. Stessa storia dalla parte di Oppo . Il produttore cinese ha persino sviluppato un prototipo. Sempre in fase di sviluppo, lo smartphone mette su una lastra trasparente in grado di far passare la luce.

Come promemoria, Samsung dovrebbe presentare il Galaxy S11 nel corso di febbraio 2020 . Secondo le ultime indiscrezioni, lo smartphone sarebbe anche dotato di un triplo sensore fotografico posteriore da 108 mp accompagnato da uno spettrometro a infrarossi , uno schermo a 90 Hz e un SoC Exynos 9830 supportato da 12 GB di RAM. Vi diciamo di più al più presto.

Lascia un commento

Please Login to comment
avatar