Il 15 ottobre Google presenterà il suo Pixel 4 . Un modello che in realtà sappiamo già quasi tutto dalla scheda tecnica, rivelando una batteria anche più piccola del Pixel 3 , al prezzo, ha annunciato a 750 euro per Pixel 4 e 950 euro per suo fratello maggiore, Pixel 4 XL .

Oltre a tutte queste informazioni, un altro elemento chiave del telefono parla di lui: Google Assistant . In effetti, la macchina dovrebbe fare affidamento su una nuova versione dell’Assistente, annunciata dieci volte più velocemente . Ma sarebbe anche più pratico , ma anche più indiscreto , grazie alla sua funzione “alzare per parlare”.

Preoccupazioni per la protezione della privacy

Sui dispositivi esistenti, gli utenti hanno diverse opzioni per richiedere Google Assistant: tramite un pulsante, grazie alla frase “Ok Google”, o premendo i bordi con Active Edge su alcuni smartphone (Pixel 2, Pixel 3, alcuni Modelli HTC …). Secondo 9to5Google, Pixel 4 offrirà un altro modo per sollecitare l’Assistente Google utilizzando la funzione “alza per parlare”. Come suggerisce il nome, il principio è semplice: ogni volta che l’utente solleverà il telefono, la procedura guidata si attiverà per un breve periodo, pronto a rispondere a qualsiasi richiesta.

Questo sistema non è nuovo, poiché esiste già sull’Apple Watch con Siri. Ma una tale funzione solleva interrogativi sulla privacy, soprattutto perché queste aziende consentono ai dipendenti di ascoltare le conversazioni. Per ora, non sappiamo se Google offrirà “rilancio per parlare” dalla versione di Pixel 4 o tramite un successivo aggiornamento. Risposta probabile il 15 ottobre.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami