Ispirato al successo del suo trio Galaxy S10, Samsung dovrebbe lanciare tre versioni del suo Galaxy S11 all’inizio del 2020. Si prevede di scoprire uno standard Galaxy S11, un Galaxy S11e (una versione più economica) e un Galaxy S11 + (un variante di grande formato). Secondo una voce trasmessa da Evan Blass, Samsung ora considerare la fusione della serie Note e Galaxy . Se il produttore entrasse in azione, il Galaxy S11 potrebbe finalmente essere chiamato “Galaxy One” per contrassegnare il rinnovo di entrambe le gamme. Per il momento, sono ancora solo corridoi rumorosi.

Data di rilascio e prezzo

Dato il consueto programma di rilascio, Samsung dovrebbe presentare il Galaxy S11 nel corso di febbraio 2020 . Una prima perdita indica la data del 18 febbraio 2020 . Come l’anno scorso, la conferenza si sarebbe svolta nella città di San Francisco. Non è impossibile che il produttore decida di scuotere le linee principali del suo calendario. Tuttavia, nulla indica per il momento che Samsung abbia scelto di andare avanti o indietro nel rilascio di Galaxy S11.

Per quanto riguarda il prezzo, possiamo aspettarci un tasso simile a quello del Galaxy S10 . La variante “e” sarebbe quindi commercializzata in Europa per circa € 750. Il modello standard sarebbe nel frattempo venduto ad un prezzo iniziale di circa 900 euro. Il presunto S11 + sarebbe offerto a poco più di 1000 euro. Per ora, queste sono solo stime. Aggiorneremo questo file non appena avremo ulteriori informazioni.

Scheda tecnica

Schermo

Secondo Evan Blass, Samsung avrebbe deciso di rivedere le dimensioni dello schermo in aumento rispetto al Galaxy S10 . La variante S11e più economica avrebbe uno schermo impressionante come S10 + quest’anno. Ecco le dimensioni rivelate dal leaker:

  • Galaxy S11e: schermo da 6,2 o 6,4 pollici
  • Galaxy S11: schermo da 6,7 ​​pollici
  • Galaxy S11 +: schermo da 6,9 pollici

Secondo alcune indiscrezioni, alcuni modelli della gamma sarebbero sublimati con un display AMOLED con una frequenza di aggiornamento di 90 o 120 Hz . Immaginiamo che questa funzione sarà riservata a S11 e S11 +, le due versioni più premium. Samsung potrebbe quindi allinearsi con Google, OnePlus, Asus e Xiaomi. Secondo un marchio registrato, l’S11 verrebbe coperto con uno schermo chiamato “SAMOLED” .

Processore, RAM e batteria

Non sorprende che il Galaxy S11 statunitense sarà probabilmente alimentato dal SoC Qualcomm Snapdragon 865 . I modelli venduti sul mercato europeo dovrebbero fare affidamento sul SoC Exynos 990 sviluppato da Samsung. Il produttore non ha ancora sollevato il velo su questo processore. Si prevede di trovare fino a 12 GB di RAM su alcuni modelli. Autonomia laterale, una scommessa sull’integrazione di batterie che vanno da 3000 a 4500 mAh. L’azienda potrebbe tuttavia creare la sorpresa puntando ancora più in alto con questa nuova generazione. L’S11e includerebbe una batteria da 3800 mAh .

Fotocamera

Secondo Ice Universe, famoso leaker, Samsung metterà il pacchetto sulla fotografia . Le prime indiscrezioni si basano sull’integrazione di un sensore fotografico quadruplo costituito da un modulo principale di 108 Mp . Sarebbe l’ISOCELL Bright HMX progettato in collaborazione con Xiaomi. Questo sensore offre una definizione equivalente a quella di una fotocamera reflex digitale di fascia alta.

Questo modulo fotografico sarebbe accompagnato da altri tre sensori fotografici. Includerebbe un sensore ToF dedicato al rilevamento della profondità di campo. L’S11 trarrebbe beneficio da più di uno zoom ottico x5 sviluppato da Corephotonics, un’azienda israeliana acquistata da Samsung. Samsung Electro – Mechanics ha anche avviato la produzione di massa di un nuovo modulo fotografico con uno zoom ottico x5 a maggio 2019. Ne farebbe parte anche uno zoom dello spazio Pixel 4 .

Un lettore di impronte digitali sotto lo schermo più conveniente?

Samsung sta attualmente lavorando su un lettore di impronte digitali molto più grande del Galaxy S10 . Il sensore integrato del Galaxy S11 ha una “area attiva” di 64 millimetri, rispetto ai soli 32 millimetri dell’S10. Lo sblocco del cellulare sarebbe accessibile su un’area più ampia dello schermo.

Uno spettrometro a infrarossi?

Secondo un recente brevetto depositato negli Stati Uniti da Samsung, il Galaxy S11 potrebbe essere dotato di un nuovo sensore per spettrografia a infrarossi . Questo dispositivo sarebbe in grado di abbattere la luce emessa da un oggetto per dedurne la composizione. Lo smartphone potrebbe quindi fornire informazioni nutrizionali accurate sugli alimenti semplicemente scansionando con un sensore sul retro.

Design

Secondo i primi rendering sulla rete (e visibile sotto), l’S11 sarebbe sublimato con uno schermo trovato Infinity-O circondato da sottili bordi. Il punzone nella lastra è più piccolo e posizionato al centro come il Galaxy Note 10.

Attenzione, queste immagini sono state progettate solo sulla base delle prime perdite. Ti consigliamo di prendere il disegno visibile di seguito con una certa distanza. Cosa ne pensi di queste prime voci? Cosa ti aspetti da Samsung nel 2020?

Lascia un commento

Please Login to comment
avatar