PornHub lamenta in un comunicato stampa che un numero crescente di attori e creatori della sua piattaforma video pornografica non riceve più il loro trasferimento tramite PayPal . “Siamo tutti devastati dalla decisione di PayPal di interrompere i pagamenti a più di 100.000 attori che dipendono da esso per vivere”, ha dichiarato Corey Price, vice presidente della piattaforma, in una nota.

Da parte sua, PayPal afferma in una dichiarazione separata:  “Abbiamo scoperto che Pornhub stava elaborando determinati pagamenti aziendali tramite PayPal, senza chiedere la nostra autorizzazione”. E aggiungere dopo aver  “preso provvedimenti per prevenire queste transazioni” . PornHub remunera come altre piattaforme video più classiche i suoi creatori, tramite il “Programma modello”.

PayPal non fornisce un motivo specifico per la sua decisione. Ma nelle pagine di aiuto si può leggere un articolo intitolato “Qual è la politica di PayPal sulle transazioni che coinvolgono beni e servizi sessuali? “. Si afferma in bianco e nero che PayPal “non consente l’acquisto o la vendita […] di beni o contenuti digitali forniti su un supporto digitale orientato sessualmente” .

E l’articolo ha aggiunto che “immagini o video scaricabili e abbonamenti al sito sono esempi di risorse digitali” . Inoltre, PayPal afferma nei suoi termini di utilizzo di vietare “oscenità” . Il che suggerisce che questa decisione unilaterale mira a prendere le distanze dal settore della pornografia.

Quindi PornHub ora consiglia tre metodi di pagamento alternativi: Paxum (un tipo di borsa elettronica), criptovaluta Verge, assegni e deposito diretto solo per i modelli negli Stati Uniti e in Canada. Soluzioni meno vantaggiose, perché nel caso delle criptovalute devi affrontare un prezzo molto fluttuante, mentre gli altri metodi comportano costi aggiuntivi.

Lascia un commento

Please Login to comment
avatar